S P I N G A R D A    - - -     M A C C H I N A    D I    A R T I G L I E R I A    M E C C A N I C A      - - -

FOTO VIDEO
UN PO' DI STORIA

    Le artiglierie meccaniche nella loro lunga esistenza di ben 2000 anni ebbero numerose innovazioni, come quelle di sfruttare l’energia elastica accumulata da matasse sottoposte a torsione, una di queste macchine è la spingarda, già usata dai greci e dai romani.

    Essendo una macchina con gittata a traiettoria bassa era usata più a difendere porte d’ingresso a città e non a castelli isolati e a causa della sua vulnerabilità al brutto tempo, era impiegata raramente in campo aperto, in caso contrario per proteggerla, sia dal brutto tempo e sia dalle pietre tirate dai trabucchi nemici, aveniva coperta da una tettoia.

    Eccezionalmente, cambiando alcune parti, anche lei poteva tirare grandi pietre.
Spingarda Ricostruita dal
GRUPPO STORICO ARCIERI HARCOURT
    Fino alla fine dell’Impero Romano, era chiamata comunemente (come anche altre macchine a torsione) ballista o con la denominazione latina tormenta, in seguito ebbe altri nomi: petraria in latino, perrier in francese, e dal XIII secolo per distinguerla dalle altre macchine a torsione sembra trovi il suo nome specifico di spingarda.

    Si hanno documentazioni dell’ uso di petrarie nel XIII secolo nel nord Italia, a Genova e a Boves.

    Nel 1202-1204, nel corso della IV crociata, Costantinopoli è stata difesa dai crociati con petrarie a traiettoria bassa.

    Usate in Francia nel 1258 a difesa della città di Reims.

    Queste macchine di artiglieria meccanica a torsione, dopo secoli di onorato utilizzo, sono state gradualmente abbandonate con l’avvento delle armi da fuoco molto più precise e potenti ma fino ad allora la spingarda è stata la più potente macchina a traiettoria bassa, si narra di 4-5 uomini in fila trapassati da una stessa freccia, ma qualcuno rimase fedele alla spingarda ancora per molto tempo per esempio, la difesa di Friburgo nel 1431 è stata garantita da 18 spingarde oltre a 25 cannoni.
Disegni Storici - Spingarda

 Roberto Valturio
 Leonardo Da Vinci
    Prove visive di spingarda si trovano anche più tardi,quando queste oramai non erano più in uso, disegnata da Roberto Valturio (scrittore italiano 1405-1475 scrisse nel 1454 un de re Militari, interessante per i disegni di antiche macchine belliche) e 50 anni più tardi viene disegnata anche da Leonardo Da Vinci. (vedi disegni)

    Le matasse nell’ antichità venivano fatte con tendine animale ed eccezionalmente con capelli umani, nel medioevo venivano usate anche criniere e code di cavallo o di bue filate e poi intrecciate.